Festival Oriente [I] - Viaggio da una Vita

Vai ai contenuti

Menu principale:

Varie > Fiere Art. & Mod. > Italia





E' risaputo che da dopo il viaggio in Nepal, l'Oriente mi sia rimasto nel cuore e tutto ciò che riguardi questa zona attrae immediatamente la mia attenzione.
Questa fiera erano ormai diversi anni che la tenevo sott'occhio ma essendo nello stesso periodo del Lucca Comics, per almeno 3 anni è finita in secondo piano.
Avevo inizialmente pensato di dormire una notte in un monolocale di un amico dalle parti di Montecatini
e fare il sabato al Lucca Comics e la domenica, tornando verso casa, al Festival dell'Oriente; per vari motivi e tenendo conto che ormai era il terzo anno consecutivo a Lucca, ho preferito dedicarmi solo al Festival.
Onestamente non ha nulla a che vedere con la parte Asiatica dell'Artigiano in Fiera di Rho anche perchè gran parte di questa Fiera è dedicata alle arti marziali con un intero capannone dei 3, allestito con Ring e tappeti per i combattimenti e poco altro dedicato ad abbigliamento, mobilia e cibo con incursioni Africane e del Sud-Italia che poco centrano con l'Est.
Inizialmente tentati dallo stand del ristoranti Tibetano, siamo poi finiti al Ristorante Indonesiano Borobudur, quello che più volte abbiamo provato a Genova; come dolce invece, siamo tornati in "occidente" in uno stand Turco.
Alla fine per le 13 avevamo già visitato i 3 capannoni e ci siamo quindi diretti verso Carrara
, dopo un piccolo riposino post-pranzo in spiaggia.
La seconda volta abbiamo visitato questo festival al Lingotto di Torino
; rispetto all'edizione precedente, lo spazio dedicato alle arti marziali era inferiore ed era tutto più centrato sugli spettacoli e sull'artigianato così come l'edizione successiva dove eravamo accompagnati da una curiosa coppia di amici.

RICORDI BREVI
:


MEZZO DI TRASPORTO: Auto Propria: Toyota Yaris.
LUOGO:  
Marina di Carrara (MS) e Torino.



 
Torna ai contenuti | Torna al menu