Lago di Como [I] - Viaggio da una Vita

Vai ai contenuti

Menu principale:

Varie > Laghi > Italia





Il 2012 è stato un anno di alti e bassi ed andando a monte la vacanza negli USA abbiamo ripiegato su mete più vicine come il Lago di Como che non avevamo mai visto. In una caldissima giornata abbiamo deciso di andare a Laglio e sederci sul molo vicino a Villa Oleandra, dove in teoria ci sarebbe dovuto essere George Clooney e quella "bellissima donna" della Canalis; fortissime le donne giovani e un po meno giovani che si mettevano in posa plastica sotto la finestra nella speranza che uscisse qualcuno che in realtà era oltre-oceano.
Al posto del giro a Cernobbio
inizialmente doveva esserci una banale giornata passata a Milano a rivedere il Duomo e farsi una passeggiata fino a San Lorenzo ma complice il caos, il clima, il parcheggio da 3€/h e come sempre, la città di Milano che non riesco a digerire, abbiamo optato per il Lago di Como, già nelle idee di Elisabetta prima di partire. Dopo le solite provocazioni del ritornare in Svizzera a salutare quelli a cui dobbiamo dei soldi, ci siamo diretti verso Cernobbio. Sul lago era in corso una gara di off-shore ma neanche il tempo di decidere di andare a fare qualche foto ai "bolidi" che il freddo mi ha "atterrato"; fuga in un ristorante al caldo ed il sole come una presa in giro mi puntava sugli occhi dalle vetrate vicino al tavolo.
Affrontando una dura battaglia contro il vento freddo, abbiamo fatto un giro nel piccolo centro storico dal quale spicca la Chiesa di San Vincenzo
; prima di tornare all'auto abbiamo provato ad entrare nel giardino di Villa d'Este ma era riservato ai soli clienti del Hotel; prossima tappa Bellaggio.

RICORDI BREVI
:


MEZZO DI TRASPORTO: Auto propria: Nissan Almera; moto propria: Kawasaky ZR7.
LUOGHI VISITATI
: Laglio (CO - 199 m.s.l.m.); Cernobbio (CO - 202 m.s.l.m.)



 
Torna ai contenuti | Torna al menu