Lago di Orta [I] - Viaggio da una Vita

Vai ai contenuti

Menu principale:

Varie > Laghi > Italia




Come il Lago D'Iseo, anche quello d'Orta è stato parecchio snobbato nelle mie gite fuoriporta; la prima e per molto tempo unica occasione, purtroppo non documentabile con foto, è stata per i campionati mondiali di fuochi d'artificio ad Omegna ma onestamente non ricordo neppure l'anno.

Con la neonata passione per la bici questo lago era diventato un obiettivo interessante, decentrato dai soliti appennini, per compiere un giro di circa 37km sulle sue rive magari facendo anche una capatina ai vicini Laghi di Mergozzo e Maggiore; e proprio come avanscoperta in previsione del giro su due ruote, ci siamo andati per la seconda occasione ma stavolta fermandosi nel borgo di Orta San Giulio. Dopo il breve giro nell'Isola di San Giulio abbiamo purtroppo "costretto" mia madre a raggiungere il Santuario sul Sacro Monte dopo una scarpinata non di sicuro con abiti e scarpe adatti e con un clima tutt'altro che fresco.

La pedalata in programma è stata realizzata circa un anno dopo e, partito da Omegna ho raggiunto prima Mergozzo e successivamente, sul Lago Maggiore, Verbania e Stresa, per poi tornare al punto di partenza; in questa occasione mi ha particolarmente colpito il canale creato attorno al piccolo torrente Nigoglia, con la Chiesa di Sant Ambrogio e le case colorate affacciate sul corso d'acqua.


RICORDI BREVI:


MEZZO DI TRASPORTO: Auto propria: Nissan Almera, Toyota Yaris; Bici.
LUOGHI VISITATI
: Omegna (VB - 295 m.s.l.m.), Orta (NO - 294 m.s.l.m.).



 
Torna ai contenuti | Torna al menu