Monte Lesima [I] - Viaggio da una Vita

Vai ai contenuti

Menu principale:

Varie > Trekking & Walking





Fino a quando non tornerò sul Monte Lesima con una giornata degna del luogo e dei panorami che può offrire, continuerò a chiedermi perchè abbia perso tempo a descrivere l'indescrivibile su una pagina web. Dopo anni a vedere il radar aeronautico dalle cime circostanti (Antola, Chiappo, Cavalmurone, Penice...) e dai vari Trekking in zona, ero al settimo cielo all'idea di poterci arrivare proprio sotto e soprattutto "toccare" la cima più alta della provincia di Pavia, nonchè la cima più alta raggiunta da me fino a quel momento.
Il Trekking della Pietra Verde
era strutturato su due giorni con pernottamento alla Colonia delle Capanne di Cosola ma noi, per motivi di portafoglio e perchè poco interessati alle mete del giorno successivo (Ebro e Chiappo)  ci siamo limitati all'escursione del sabato.
Viste le previsioni meteorologiche, ci siamo spostati in auto fino al Passo del Giovà
per poterci risparmiare l'eventuale acquazzone del pomeriggio in fase di ritorno su asfalto; ma dopo aver raggiunto la cima nella totale nebbia, con vista a non più di 5 metri, abbiamo cominciato la discesa accompagnati dalla pioggia ghiacciata e da una bella doccia fredda per 4Km fino alle auto.
L'unica nota piacevole e curiosa è stata l'associazione tra la croce, posta sulla cima, e quello che ho scritto nei ricordi brevi.

RICORDI BREVI
:


MEZZO DI TRASPORTO: Auto amici.

ALTITUDINE VETTA: 1724 m.s.l.m.
ITINERARIO 1
: (Sentiero CAI N.101) Passo del Giovà - Vetta

 
Torna ai contenuti | Torna al menu