Lago Maggiore [I] - Viaggio da una Vita

Vai ai contenuti

Menu principale:

Varie > Laghi > Italia



 

Quando ancora Genova e dintorni non erano lo standard ufficiale dei weekend c'era una equilibrata battaglia fra il Lago Maggiore e la Riviera di Levante.
Con una coppia di amici e con i primi giri in moto il Lago diventò meta abbastanza frequente tanto da andarci anche due volte nel giro di 1 settimana per visitare prima Arona, dopo l'escursione allo Zoo Safari di Pombia,
e la volta successiva le Isole Borromee e Villa Pallavicino a Stresa.
Con il periodo "Svizzero", dove almeno ogni due weekend eravamo in territorio Elvetico, il "Verbano" è stato per due volte luogo di relax, dopo aver valicato il Passo del San Gottardo
, con Locarno ed Ascona.
Per qualche anno, non passammo più da queste parti, ripiegando in qualunque stagione verso la Liguria
, ma su consiglio della compagna di mio padre ritornammo sulla sponda Est ad Angera per visitare la Rocca Borromea dalla quale si gode uno spettacolare panorama sul Lago e sulle 3 più famose isole; dopo la visita alla Rocca, ci siamo diretti verso Ranco che come paese non ha niente di più di altri ma per i miei gusti è una specie di paradiso dato che ospita uno dei più importanti musei ferroviari all'aperto gestito da un buffo signore un pò introverso.
Con la Smart Box che Nadia e Papà mi regalarono per il compleanno del 2010, decisi di andare all'agriturismo Monterosso
su un rilievo alle spalle di Verbania e fu una scelta azzeccata perchè nel giro di 2 giorni son saltato da un clima montano con pascoli e silenzio ad un più movimentato clima "marino" sulle spiagge del lago dove per la prima ed unica volta ho fatto un bagno completo al di fuori del Mar Mediterraneo; quel weekend fu poi completato da un attraversamento totale dell'autostrada A26 fino a Vesima (GE) giusto per creare una delle tante "opposizioni", che hanno caratterizzato molti miei viaggi, con bagno finale nel Mar Ligure.
Parlando con molte persone di questo specchio d'acqua
ma soprattutto con un collega che è cresciuto nella zona, era frequente che mi venisse fatta la domanda se avessi visitato o meno il Sacro Monte con la Statua di San Carlo; mosso quindi dalla curiosità decisi di farci una gita rilassandosi poi in un baretto ad Arona.

Con la passione della bici, eccomi a percorrere la sponda Ovest del lago avendo tempo di osservare sia le isole e sia lo splendido e profondo panorama da Feriolo, dove mi sono fermato per recuperare le energie prima di tornare verso Omegna, da dove il tour era partito toccando anche il vicino Lago di Mergozzo.


RICORDI BREVI
:


MEZZO DI TRASPORTO: Auto propria: Nissan Almera, Toyota Yaris; moto propria: Kawasaky ZR7; Bici.
LUOGHI VISITATI
: Arona (NO - 212 m.s.l.m.), Stresa (VB - 200 m.s.l.m.), Angera (VA - 193 m.s.l.m.), Verbania (VB - 197 m.s.l.m.), Locarno e Ascona ([CH] - 200 m.s.l.m.).



 
Torna ai contenuti | Torna al menu