Pietracorva-Bobbio [I] - Viaggio da una Vita

Vai ai contenuti

Menu principale:

Varie > Trekking & Walking > Emilia Romagna





Un escursione partita con grande entusiasmo fin dal momento della prenotazione; a Bobbio erano anni che volevo tornarci e l'ultima volta era stata scendendo dal Passo del Penice in moto per poi risalire la Val Trebbia in direzione Sud; inoltre sarebbe stata la seconda escursione di due giorni con la Pietra Verde dopo quella sul crinale dal Monte Giarolo a Piuzzo. Partiti dal Giardino Alpino di Pietra Corva ci siamo diretti verso il Monte Panperduto, itinerario già percorso l'anno precedente; come per la prima volta, le nuvole e la foschia non hanno permesso di godere del panorama che avrebbe spaziato su Bobbio e su una grande porzione della Val Trebbia oltre che al Monte Penice ed alle cime più alte della Val Borbera, della Val Curone e della Val Staffora.
Molto curioso sia per gli estrosi gestori e sia per l'arredamento, il locale che ci ha concesso il giardino per fare la pausa pranzo, tale Chalet della Volpe con vicino
un altrettanto curioso cortile con pecore dal muso nero ed un ben ingrassato maiale nero.

Il percorso è stato prevalentemente in discesa sulla antica Via degli Abati e l'unica difficoltà sarebbe stata il secondo giorno da Bobbio a Coli per andare a visitare la Grotta di San Colombano; purtroppo il programma si è dovuto adattare alle condizioni meteo, peggiorate nella notte, e quindi abbiamo dedicato la domenica alla visita del paese ed al Castello Malaspina.


RICORDI BREVI
:


MEZZO DI TRASPORTO: Auto propria: Toyota Yaris + Navetta da Bobbio.

ITINERARIO 1: Giardino Alpino di Pietra Corva - Bobbio


 
Torna ai contenuti | Torna al menu