Sentiero del Boucalou [I] - Viaggio da una Vita

Vai ai contenuti

Menu principale:

Varie > Trekking & Walking > Emilia Romagna





Una semplice camminata in una valle che fino a quel momento contemplavo solo quando mi capitava di passare dalle Capanne di Cosola ed in un solo Trekking tra l'Albergo posto sul valico ed il Monte Legnà.
Obiettivo della camminata era prevalentemente quello di ricordare la storia di Nitto (Il Boucalou) che fino a 97 anni ha vissuto in un casolare a metà tra i borghi di Artana e Bogli dopo aver fatto il ciabattino per anni a Genova e dove voleva tornare col suo trattorino che utilizzava per raccogliere e trasportare la legna per l'inverno; fortunatamente fu bloccato al casello di Vignole Borbera e da li se ne ritornò nei suoi luoghi con i tempi necessari ad un mezzo da 10Km/h di velocità massima.
Il sentiero è molto affascinante nonostante la sua estrema semplicità; alle numerose cascate che alimentano il Torrente Boreca
si alternavano panorami mozzafiato sulla selvaggia valle e sulle cime circostanti come l'Alfeo, il Carmo, Il Cavalmurone, Il Legnà ed il Lesima.
Arrivati a Bogli
, ci hanno accolto quelle poche anime presenti chiedendoci chi fossimo e da dove arrivassimo quasi stupiti della nostra presenza; tornati ad Artana abbiamo fatto visita al birrificio locale che ci ha regalato una degustazione delle 4 tipologie di birra che producono in loco più qualche fetta di un ottimo salame.

RICORDI BREVI
:


MEZZO DI TRASPORTO: Auto propria: Toyota Yaris.

ITINERARIO 1: Artana - Casa del Boucalou - Bogli - Artana


 
Torna ai contenuti | Torna al menu